loading...

lunedì 30 marzo 2009

VEDERE KON GLI OKKI DELLA MENTE

Due uomini, entrambi molto malati, occupavano la stessa stanza d’ospedale.
A uno dei due uomini era permesso mettersi seduto sul letto per un’ora ogni pomeriggio per aiutare il drenaggio dei fluidi dal suo corpo.
Il suo letto era vicino all’unica finestra della stanza.
L’altro uomo doveva restare sempre sdraiato.
Infine i due uomini fecero conoscenza e cominciarono a parlare per ore.
Parlarono delle loro mogli e delle loro famiglie, delle loro case, del loro lavoro, del loro servizio militare e dei viaggi che avevano fatto.
Ogni pomeriggio l’uomo che stava nel letto vicino alla finestra poteva sedersi e passava il tempo raccontando al suo compagno di stanza tutte le cose che poteva vedere fuori dalla finestra.
L’uomo nell’altro letto cominciò a vivere per quelle singole ore nelle quali il suo mondo era reso più bello e più vivo da tutte le cose e i colori del mondo esterno.
La finestra dava su un parco con un delizioso laghetto. Le anatre e i cigni giocavano nell’acqua mentre i bambini facevano navigare le loro barche giocattolo. Giovani innamorati camminavano abbracciati tra fiori di ogni colore e c’era una bella vista della città in lontananza.

Mentre l’uomo vicino alla finestra descriveva tutto ciò nei minimi dettagli, l’uomo dall’altra parte della stanza chiudeva gli occhi e immaginava la scena.
In un caldo pomeriggio l’uomo della finestra descrisse una parata che stava passando. Sebbene l’altro uomo non potesse sentire la banda, poteva vederla. Con gli occhi della sua mente così come l’uomo dalla finestra gliela descriveva.

Passarono i giorni e le settimane. Un mattino l’infermiera del turno di giorno portò loro l’acqua per il bagno e trovò il corpo senza vita dell’uomo vicino alla finestra, morto pacificamente nel sonno. L’infermiera diventò molto triste e chiamò gli inservienti per portare via il corpo.

Non appena gli sembrò appropriato, l’altro uomo chiese se poteva spostarsi nel letto vicino alla finestra. L’infermiera fu felice di fare il cambio, e dopo essersi assicurata che stesse bene, lo lasciò solo.

Lentamente, dolorosamente, l’uomo si sollevò su un gomito per vedere per la prima volta il mondo esterno. Si sforzò e si voltò lentamente per guardare fuori dalla finestra vicina al letto.

Essa si affacciava su un muro bianco.

L’uomo chiese all’infermiera che cosa poteva avere spinto il suo amico morto a descrivere delle così meravigliose al di fuori da quella finestra.

L’infermiera rispose che l’uomo era cieco e non poteva nemmeno vedere il muro.

Forse, voleva farle coraggio disse.

Epilogo: vi è una tremenda felicità nel rendere felici gli altri, anche a dispetto della nostra situazione.

Un dolore diviso è dimezzato, ma la felicità divisa è raddoppiata. Se vuoi sentirti ricco conta le cose che possiedi che il denaro non può comprare.
L’oggi è un dono, è per questo motivo che si chiama presente.

sabato 28 marzo 2009

NUOVO CONTRATTO IN VISTA

.

1 - GIORNI DI MALATTIA
Non sarà più accettato il certificato medico come giustificazione di malattia. Se si riesce ad andare dal dottore si può benissimo andare anche al lavoro.

2 - GIORNI LIBERI E DI FERIE
Ogni impiegato riceverà 104 giorni liberi all'anno. Si chiamano sabati e domeniche.

3 - BAGNO
La nuova normativa prevede un massimo di 3 minuti per le necessità personali. Dopo suonerà un allarme, si aprirà la porta e verrà scattata una fotografia. Dopo il secondo ritardo in bagno, la foto verrà esposta in bacheca.

4 - PAUSA PRANZO
4.1 - Gli impiegati magri riceveranno 30 minuti, perché hanno bisogno di mangiare di più per ingrassare.
4.2 - Quelli normali riceveranno 15 minuti, per fare un pasto equilibrato e rimanere in forma.
4.3 - Quelli in sovrappeso riceveranno 5 minuti, che sono più che sufficienti per uno slim fast.

5 - AUMENTI
Gli aumenti di stipendio vengono correlati all'abbigliamento del lavoratore:
5.1 - Se si veste con scarpe Prada da euro 350,00 o borsa Gucci da euro 600,00, si presume che il lavoratore stia bene economicamente e quindi non abbia bisogno di un aumento.
5.2 - Se si veste troppo poveramente, si presume che il lavoratore debba imparare ad amministrare meglio le sue finanze e quindi non sarà concesso l'aumento.
5.3 - Se si veste normalmente vuol dire che il lavoratore ha una retribuzione sufficiente e quindi non sarà concesso l'aumento.

6 - PAUSA CAFFE'
Le macchine erogatrici di caffè/the saranno abolite.
Ai lavoratori che lo richiederanno, all'inizio dell'orario di lavoro sarà messa sulla scrivania una tazzina piena di buon caffè/the caldo che potranno bersi durante la pausa comodamente seduti sulle loro sedie senza alzarsi e perdere tempo a raggiungere il distributore. Per chi volesse anche uno snack (ingordi) vi preghiamo tornare al punto 4.

7 - STRAORDINARI
Gli straordinari non saranno piu' pagati... se decidete di restare in ufficio oltre l'orario di lavoro significa che non avete altro da fare a casa quindi dovreste solo ringraziarci, se non ci fossimo noi vi annoiereste fuori di qui.

Vi ringraziamo per l'attenzione e Buon lavoro!

P.S. - Per aver letto questo testo in orario di lavoro vi verranno trattenuti 4 minuti di stipendio.

.

martedì 24 marzo 2009

NELLO SPAZIO ODORE DI CARNE ALLA GRIGLIA

NELLO SPAZIO ODORE DI CARNE ALLA GRIGLIA
Lo hanno rilevato astronauti dopo passeggiate spaziali

(ANSA) - LONDRA - Lo spazio fuori dall'atmosfera terrestre ha un odore che ricorda quello di una bistecca in padella e del metallo riscaldato.Lo ha detto la Nasa, che ha chiesto a un'azienda britannica di ricreare in laboratorio quell'odore per usarlo nell'addestramento di chi deve andare in missione nello spazio. Lo strano mix e' stato riferito dagli astronauti che hanno compiuto passeggiate spaziali, che lo hanno avvertito sulle loro tute, indossate per uscire dallo Shuttle, una volta rientrati.

Ecco il robot-modella!



.
Progettata per sfilare e per imitare le espressioni delle… indossatrici


Sfila (a modo suo). Sorride (a modo suo). E a modo suo sa fare sguardi d'intesa.
Si chiama HRP-4C, che non suona proprio come "Naomi Campbell" o "Gisele Bundchen". Ma in comune con loro questo nuovo robot giapponese ha le aspirazioni professionali. Perché HRP-4C "vuole fare la modella…".

.

domenica 22 marzo 2009

e se capovolgessimo il mondo?



.
come fare?


semplice!


basta raggruppare tutti gli abitanti della terra nello stesso luogo e farli saltare tutti allo stesso ritmo e cadenza uguale...così, con il peso, le vibrazioni e la grande forza di volontà mondiale si riuscirà a capovolgere il mondo

magari funzionerà meglio



io comincio a saltare

.

mercoledì 18 marzo 2009

NAVIGANDO

......................
............,|)......I\ IO
............/|)......|)\ STAVO
.........../.|)......|).\ NAVIGANDO
........../..|)......|)...\ E PASSO
........./...|)......|)....\ DI QUA
......../....|).......|).....\ PER
......./...,-- ---_...|.......\SALUTARTI !!!
....’\==-,,;,,;,,;,,,,,,,-==;7~.~.~.~.~.~
...~.\__....__...__.....__/~.~.~.~.~.~.~.~.~.~.~.
.•´¯`•.¸¸.•´¯`•.¸¸.><((((º> .•´¯`•.¸¸.•´¯`•.¸¸. ><((((º>
¯`•.¸¸.><((((º > ¯`•.¸¸.><((((º>¯`•.¸¸.
><((((º>
¯`•.¸¸.><((((º> ¯`•.¸¸.><((((º> ><((((º>
.•´¯`•.¸¸.•´¯`•.¸¸. ><((((º> ¯`•.¸¸.><((((º> ¯`•.¸¸.
><((((º>¯`•.¸¸. ><((((º>....

lunedì 16 marzo 2009

LA PERSEVERANZA

I vincenti non cedono mai, e chi cede non vince mai .

La Perseveranza è forza di volontà, intesa come capacità di attuare costantemente libere scelte di miglioramento. Forza di volontà e desiderio, se ben combinati, costituiscono una coppia irresistibile. La Perseveranza ha sempre rappresentato la differenza tra successo e fallimento.

Questa è la qualità che più di ogni altra limita la maggioranza delle persone nelle grandi realizzazioni; esse vorrebbero intraprendere qualche impresa ma, non appena il cammino si fa arduo, si arrendono.

L’esperienza fatta su migliaia di individui ha dimostrato che la mancanza di perseveranza è una debolezza comune alla grande maggioranza degli uomini; è però una debolezza che si può superare con la volontà.

Se volete realizzare il vostro desiderio, dovete abituarvi alla perseveranza.

Quando le cose si faranno oscure e vi sembrerà che non ci sia alcuna ragione di continuare, quando tutto in voi vi dirà di rinunciare, di non continuare a tentare, sarà proprio allora che si distingueranno gli uomini dai bambini; sarà proprio a quel punto che, se avrete la forza di percorrere ancora qualche altro metro ed andrete avanti, l’orizzonte si schiarirà e comincerete a vedere i primi segni di quell’abbondanza che dovrà essere vostra, poiché avete avuto il coraggio di perseverare.

Con la perseveranza, verrà il successo.

La base della perseveranza è la forza di volontà.

La forza della volontà e il desiderio, quando opportunamente abbinati, formano una coppia irresistibile.

Gli uomini che hanno molto successo sono in genere conosciuti come persone dal sangue freddo, e qualche volta spietati, ma spesso si tratta di un malinteso: quello che hanno è la forza di volontà che abbinano alla perseveranza nel cercare di concretizzare i loro desideri per il raggiungimento dei loro obiettivi

La maggior parte delle persone sono pronte a gettar via i loro obiettivi e i loro scopi, ad arrendersi alla prima difficoltà o sfortuna.

Non ci sarebbe niente di eroico nella parola “perseveranza”, ma la qualità sta al carattere dell’uomo come il carbone sta all’acciaio

Spesso sembra che ci sia una “Guida” nascosta, il cui compito sia quello di mettere alla prova gli uomini, proponendo tutti i tipi di esperienze scoraggianti.

Quelli che riescono a riprendersi dopo una sconfitta, e continuano a provare, finiscono per arrivare, ed il mondo allora grida “bravo! lo sapevo che ci saresti riuscito”.

Occorre perciò passare attraverso l’esame della perseveranza, quelli che non riescono a superare questo esame semplicemente non raggiungono la meta, quelli che ci riescono saranno premiati con il raggiungimento dell’obiettivo desiderato.

E questo non è tutto, poiché riceveranno qualcosa di molto più importante: riceveranno l’insegnamento che “ogni sconfitta porta con sé il seme di un equivalente successo”.

.

mercoledì 11 marzo 2009

BUON COMPLEANNO - TOPO GIGIO

.



.

Topo Gigio è un pupazzo animato raffigurante un topo in moltoprene creato in Italia per la televisione alla fine degli anni cinquanta da Maria Perego.

La sua creatrice in un'intervista attribuì il suo enorme successo al fatto che esso fosse "il ritratto del candore, della fiducia in un mondo flagellato dai pericoli e dalle paure". Altri contribuirono fattivamente alla sua ideazione ed al suo successo, in particolare Federico Caldura, Guido Stagnaro e Peppino Mazzullo, sua voce storica.

Il personaggio è caratterizzato da un forte romanticismo, innocenza pura e senso dell'umorismo ed è stato citato da Vasco Rossi nella canzone E adesso tocca a me.

Personaggi che hanno affiancato Gigio nelle sue storie erano i topi Ino, compagno di avventure, e Rosy Rosicchia, la sua "fidanzata" (doppiata dall'attrice Liù Bosisio). Suo antagonista era invece il gatto Megalo. Mai apparso sul piccolo schermo - ma ripetutamente evocato - era invece il "nonno Teodoro": tutte le volte infatti che Gigio enunciava un proverbio, lo faceva precedere da uno squillante "come diceva mio nonno Teodoroooo....".

IL SUO MOTTO E' : ' MA COSA MI DICI MAI ? '..........

.


.

LEGGI TUTTO SULLE STAGIONI
METEOROLOGICHE
ED 
ASTRONOMICHE

.

SITO INTERNET
CHE SI PROPONE DI 
ESPANDERE
IL 
LAVORO CREATIVO


.





LE
IMAGO
DICONO
LA 
VERITA'







.
GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO




. Bookmark and Share .

martedì 10 marzo 2009

LA RISATA

.




.

La risata può sembrare l'ultima cosa che vorresti fare quando sei malato. Ma in realtà può essere un modo di ritornare a stare bene. C'è un vecchio detto che dice: "Ridere è la miglior medicina". I dottori Berk, Felten, Tan, Bittman, e Westengard (1) nel 2001 hanno condotto studi sull'effetto che la risata può avere sulla guarigione e hanno concluso che l'odierna tecnologia scientifica può provare che il vecchio detto non è così lontano dalla verità.

La risata stimola il cervello, nonché tutto il corpo attraverso la produzione di endorfine. La risata dona energia, favorisce la circolazione del sangue, migliora il respiro, porta a rilassamento e a riduzione dello stress, riduce il dolore, nonché porta a un pensiero positivo e aiuta il corpo a funzionare meglio. La risata riduce la depressione, migliora sia il riposo che l'attività fisica, e aumenta le difese immunitarie.

.

DUE RISATE

.


- Quando muoio mi faccio cromare. (Eccellente!)

- Di fronte a queste cose rimango putrefatto! (Che schifo!)

- Arriva il treno, hai blaterato il biglietto? (...)

- Come faccio a fare tutte queste cose simultaneamente? Dovrei avere il dono dell'obliquità! (la torre di Pisa

- Basta! Vi state coagulando contro di me! (trasfusione

- E' nel mio carattere: quando qualcosa non va, io sodomizzo! (Stategli lontano!)

- Anche l'occhio va dalla sua parte... (Si chiama strabismo...)

- Non so a che santo riavvolgermi. (Una video cassetta devota...)

- Avete i nuovi telefonini GPL? (No mi spiace solo benzina!)

- Il cadavere presentava evidenti segni di decesso. (Ma va?! Strano)

- Prima di operarmi mi fanno un' autopsia generale. (Auguri!)

- Abbiamo mangiato la trota salmonellata. (Ancora auguri!)

- Vorrei un'aspirina in supposte effervescenti. (Quando si dice faccia da culo...)

- Vorrei una maglia con il collo a volpino.(Non era lupetto?...)

- Vorrei una pomata per l 'Irpef. (Herpes è difficile...)

- Tu non sei proprio uno sterco di santo. (Menomale.)

- E' andato a lavorare negli evirati arabi. (Contento lui...)

- A forza di andare di corpo mi sono quasi disintegrata. (O
disidratata?Alla faccia della diarrea!)

- Mia nonna ha il morbo di Pakistan. (...)

- La mia auto ha la marmitta paralitica. (...e al posto dei cavalli ha le sedie a rotelle

- Verrà in ufficio una stragista per il tirocinio. (Si salvi chi può!)

- Sono momentaneamente in stand-bike. (L'attesa in
bicicletta...)

- Da vicino vedo bene, è da lontano che sono lesbica. (Aiuto...)

- Mi sono fatta il Leasing al viso. (..pensavo un mutuo...)

- E' inutile piangere sul latte macchiato. (Meglio farlo su un bel
cappuccino...)
.........

.

lunedì 9 marzo 2009

BANCOMAT : REGALA EURI

.





Bari, 7 marzo 2009 - Uno sportello "bancomat" di una banca al rione "San Pasquale" di Bari, a causa sembra di un malfunzionamento, ha "regalato per quasi mezza giornata il doppio dei soldi agli utenti che prelevavano danaro,

La scoperta è avvenuta stamani, quando un cliente ha notato l’anomalia e l’ha segnalata telefonando al "113". Sul posto sono intervenuti gli agenti della sezione "Volanti" che hanno accertato che il distibutore aveva quasi esaurito gli euro.

Accertamenti sono in corso per quantificare il danno subito dalla banca e identificare le persone che hanno incassato le somme.


.

SPEGNI LA LUCE

.

E poi dicono di spegnare le luci ( Luciana Littizzetto)

Ma pensa un po'. Il Monte Bianco é cresciuto di due metri. Beato lui.
Escludendo che sia un fatto ormonale, se no gli spuntavano anche le tette,come la mettiamo?

Dicono che sia un accumulo di ghiaccio.

Ma il pianeta non si stava surriscaldando? Qui non si capisce più niente.

Neanche sulla temperatura della Terra riescono a mettersi d'accordo.

Però continuano a trifolarci l'anima con 'sta storia del risparmio dell'energia.

Noi facciamo di tutto. Chiudiamo i rubinetti quando ci laviamo i denti e ci facciamo venire la schiuma alla bocca come i dobermann, le lavatrici le facciamo di notte come i carbonari, mettiamo le lampadine a basso consumo che quando le accendi per un quarto d'ora ti sembra di stare in una stalla, e chiudiamo il frigo quando ancora abbiamo mezza mano dentro a costo di tranciarcela via per non lasciare il frigo aperto.

Però qualcuno mi deve spiegare, mi deve dare un motivo uno del perché, nelle città si lasciano interi grattacieli di uffici tutti accesi per tutta la notte e nessuno dice nulla. Non c'é uno che fa un plissé.

Torrioni accesi a giorno.

Luminarie da casinò di Las Vegas. Con un computer ad ogni scrivania acceso pure quello.

Ma che ci vuole a obbligare gli uffici a spegnere le luci? E già che ci siamo, a installare le lampadine a basso consumo?

Ci avete fatto venire due lampadari di Murano così, con le «basso consumo » e poi?

No, perché io posso anche leggere a letto solo alla luce del lampione di sotto per risparmiare energia, ma se poi mi sta completamente acceso il grattacielo di fronte mi sento lievemente presa per il culo.

E i frigoriferi dei supermercati? Ne vogliamo parlare? Che fa un freddo che neanche in Alaska?

Che se tu passi per il corridoio degli yogurt ti devi mettere il passamontagna e le moffole e arrivi alla cassa coi baffi pieni di brina?

Non é spreco di energia anche quello? E' il caso di tenere le mozzarelle alla temperatura degli igloo? Mi chiedo.

Che se compri un etto di burro poi per cucinare devi stirarlo altrimenti ti tocca tagliarlo con la motosega?

Ci sono frigoriferi a banco lunghi sessanta metri.

All'altezza dei salami ti comincia a colare il naso, ai latticini hai la punta delle dita blu, davanti alla pasta per le pizze cominci ad avere la broncopleurite, quando arrivi al latte fresco e yogurt hai tutti i sintomi del congelamento e ti butti sul girarrosto coi polli che sfrigolano perché ti sembra di entrare in una baita al caldo.

Ma mettete una porta a 'sti frigo. Che consumano un lago artificiale di corrente al giorno.

E i led luminosi che noi dobbiamo spegnere pena la distruzione del pianeta?

Quegli occhietti rossi che ci guardano dalla sala?

Noi li spegniamo, sì sì. Poi andiamo al super e ci sono 42 televisioni accese che trasmettono tutte lo stesso programma.

Questi non sono sprechi di energia, cari politici miei? I casi sono due.

O cercate di risolvere in qualche modo la questione o se no dite: il risparmio energetico era una delle solite nostre cazzate, fate pure quel che volete, usate il laser per tagliare il salmone e lavatevi i denti nella vasca da bagno!

Luciana Littizzetto

,

DOMANDA

Esame di anatomia

All'esame di anatomia.

- "Signorina, qual è l'organo che può dilatarsi fino a venti volte rispetto alla misura a riposo?".

La studentessa, tutta rossa risponde:
- "Ehm... Il pene?".

Il professore:
- "No, è l'iride. Comunque complimenti al suo ragazzo!".

.

BARZA

Colleghi in pausa pranzo

Due colleghi, uno veramente grezzo e uno veramente fine, durante la pausa pranzo.

Il primo:
- "Stamani ho fatto una cacata..."

E l'altro, interrompendolo:
- "Dio mio, proprio mentre sto mangiando! Se proprio lo vuoi dire usa il termine 'feci', per favore!

Dopo averci pensato un po', il primo, alzando il tono della voce, risponde:
- "Allora, stamane feci una cacata..."

.

venerdì 6 marzo 2009

STORIELLE

Informatica

Stà zitto o ti formatto il disco fisso.

I computer sanno contare solo da 0 ad 1. Il resto è illusione.





Bill Gates muore. Arriva all'inferno e viene accolto da un diavolo in frack, fatto salire su una Cadillac extra lusso con piscina e portato a fare un giro. Ovunque ville faraoniche con feste, baccanali, orge, donne bellissime nude. Dopo alcuni chilometri, si avvicina in lontananza un cancello. Si apre senza cigolii e dietro c'è un immenso portone. Bill viene invitato a scendere ed il portone si apre. Dietro c'è un caldo infernale, fiamme, urla strazianti, diavoli con forconi che infilzano continuamente i poveracci. Non potendo credere ai suoi occhi, Mr. Gates chiede al diavolo:
- Ma come? E tutto quello che abbiamo visto prima?
Il diavolo lo guarda con sguardo gentile e risponde:
- Ah, quella... quella era la versione demo.
---------

- Perché la moglie di Bill Gates è scontenta?
- Perché ha scoperto il motivo per il quale il marito ha chiamato la sua azienda Micro Soft...

--------





Bill Gates muore e Dio, avendolo saputo, incuriosito lo raggiunge al Purgatorio, dove Gates sta aspettando di sapere se finirà all'Inferno o in Paradiso.
- Salve, sono Dio - si presenta - avevo da lungo tempo desiderio di conoscerla, perché sa, noi di sopra, in Paradiso, usiamo tutti il Windows 2000 ma proprio perché non so decidere se la sua "creatura" sia diabolica o paradisiaca, ho deciso di fare una eccezione, di lasciar decidere lei dove vuole passare l'eternità, se all'Inferno o in Paradiso...
- Beh, grazie - fa Bill Gates - allora andiamo a vedere prima l'Inferno!
Scendono le scale fino all'Inferno, aprono il portone, e Bill Gates vede davanti a sé una distesa di sabbia bianchissima, delle splendide ragazze in bikini che giocano a palla in un'acqua cristallina.
- WOW - dice Bill - se questo è l'Inferno, figuriamoci cosa deve essere il Paradiso! Andiamo subito a vederlo!
Dio e Bill Gates emergono dall'Inferno, salgono su fino al Paradiso.
Spalancano il portone, e Gates si trova davanti ad una distesa infinita di nuvolette dove creature angeliche suonano l'arpa.
- Beh, signor Dio, è molto bello anche qui, ma... vuole mettere con l'Inferno? - dice Gates dando di gomito a Dio - Scelgo l'Inferno!
I due si lasciano, e dopo un mesetto Dio è curioso di vedere come si trova Gates all'Inferno.
Scende le scale, apre il portone, e trova Gates incatenato ad una parete di roccia, con molti demoni che lo bruciano e gli scarnificano la schiena.
- Dio, Dio, mi aiuti!!! Cos'è questo? Dov'è finita la sabbia bianca, il mare, quelle bellezze in bikini?!?
- Eh... - fa Dio - quello era lo screen saver!

.

mercoledì 4 marzo 2009

CAR - SEX



.

La nuova (vecchia) frontiera: il car-sex!

Fare sesso in auto è proibito, lo prevede la Legge italiana e chi lo fa, se beccato in flagranza di reato, rischia multe anche salate eppure impazzano in rete i suggerimenti sulla migliore tecnica per fare sesso sul mezzo privato Il perché nelle cifre: per 78 giovani italiani su 100 l'utilitaria è l'alcova ideale.

fonte: www.repubblica.it

A Napoli esiste un parcheggio dove un signore seduto su una sedia di plastica ti fornisce di vecchi giornali per coprire i vetri della macchina mentre fai le tue cose con la fidanzata in cambio di una mancia , ahahahhahahahahahha

"O vojo fà a 220" è una delle battute più celebri di Ivan, alias Verdone, in Viaggi di nozze, nell'infinita ricerca di soluzioni dettata dalla filosofia del "lo famo strano". Eppure, a ben guardare ormai c'è poco di strano nel farlo in auto.

La bibliografia è infatti ricchissima e per 15 dollari si trova on line un vero e proprio manuale per fare sesso in automobile. Si chiama "Carma Sutra" ed è ricco di foto, schemi e spiegazioni: ben poco viene lasciato all'immaginazione. E' giusto quello che mancava - dopo la ricerca Usa che denunciava il comportamento degli americani al volante (la maggior parte fa tutto tranne che guidare) per dare altre idee ai fantasiosi statunitensi.



In tutti i casi, quello del sesso in auto ormai è una specie di chiodo fisso di molti: in Inghilterra è ormai un bestseller il famoso "Sex", ma "Carma Sutra" va oltre. In 82 pagine c'è di tutto: foto, schemi, spiegazioni tecniche ed anatomiche per trovare il modo di driblare con classe scomode leve di cambio, freno a mano e tunnel centrali... Su internet, le proposte pullulano.

Dal video con il decalogo delle cose da fare, prima durante e dopo, che impazza sul web, a un sito, www.car-sex-positions.com, che propone il ventaglio delle posizioni, sul cofano, sul sedile anteriore, posteriore e via dicendo. Askmen.com, attingendo dal sito va oltre: per ogni "presa", indica il mezzo più indicato. A sorpresa, non si trovano solo i megaSuv a stelle e strisce: sì, è vero, vengono citate la Cadillac Escalade e la Range Rover, ma anche auto compatte come l'Honda Civic e la Mini Cooper.

Sembra uno scherzo ma uno studio realizzato dall'associazione "Donne e Qualità della Vita" spiega che per i giovani l'auto è sempre alcova: hanno intervistato 2000 ragazzi di età compresa tra i 18 e 24 anni in otto paesi europei: Spagna, Portogallo, Francia, Inghilterra, Grecia, Germania, Belgio e Olanda per scoprire che il sesso in auto è preferito dai giovanissimi con una media di 60 minuti alla settimana, e a trasformare le loro piccole utilitarie in alcove.



Le ragioni della scelta non devono essere cercate lontano: dai dati Istat risulta infatti che in media più del 90 percento dei giovani italiani tra i 18 e i 24 anni abitano ancora presso le famiglie d'origine in compagnia dei genitori, ovvio pertanto il desiderio di privacy dei nostri ragazzi, soprattutto in fatto di sesso. Dunque, non avendo altri posti dove consumare a piacere i giovani italiani preferiscono le automobili, indicate come luogo ideale per il sesso dal 78% dei nostri giovani che precedono i coetanei francesi (72%) e quelli greci (67%).

Ma quali sono le motivazioni "pratiche" che spingono i giovani a fare sesso in auto? Oltre all'impossibilità di sfruttare l'abitazione familiare (89%), anche il fatto che di notte, all'uscita dei locali l'auto risulta il luogo più pratico e ideale (73%), l'idea di un'auto vissuta dalla coppia giovane come un luogo intimo (66%), la sua capacità di garantire luoghi inaccessibili e intimi, garantendo una maggior privacy (57%), l'essere ritenuta più sicura rispetto all'aria aperta (53%), la possibilità che offre di accompagnare l'atto sessuale con la musica e i comfort (44%), quella di accorciare i tempi del rientro a casa (42%), il suo essere semplicemente più eccitante (39%).

Eccitante o no, l'auto come alcova è spesso protagonista anche nel mondo dell'arte. Clamorosa la recente installazione in Olanda - ha riscosso un enorme successo - dell'artista italiano Federico d'Orazio che ha trasformato un'automobile in un letto sopraelevato. D'Orazio ha sventrato un'Opel Kadett, sistemato un letto a due piazze all'interno e collocato l'auto in cima a una struttura con pali alti quattro metri. L'idea è quella di offrire una notte di "amore vero" nella città del sesso a pagamento per antonomasia. Un po' di poesia, si sa, aiuta sempre.

LA NATURA E' SEXY 
http://cipiri2.blogspot.it/2012/04/natura-sexy.html


.

LEGGI TUTTO SULLE STAGIONI
METEOROLOGICHE
ED 
ASTRONOMICHE

.

SITO INTERNET
CHE SI PROPONE DI 
ESPANDERE
IL 
LAVORO CREATIVO


.





LE
IMAGO
DICONO
LA 
VERITA'







.
GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO




. Bookmark and Share .

martedì 3 marzo 2009

I CHIODI NELLO STECCATO

.

C’era una volta un ragazzo con un brutto carattere.


Suo padre gli diede un sacchetto di chiodi e gli disse di piantarne uno nello steccato del giardino ogni volta che avesse perso la pazienza e litigato con qualcuno.

Il primo giorno il ragazzo piantò 37 chiodi nello steccato.

Nelle settimane seguenti, imparò a controllarsi e il numero di chiodi piantato nello steccato diminuì giorno per giorno: aveva scoperto che era più facile controllarsi che piantare chiodi.

Finalmente arrivò un giorno in cui il ragazzo non piantò alcun chiodo nello steccato. Allora andò dal padre e gli disse che quel giorno non aveva piantato alcun chiodo.

Il padre disse al figlio di levare un chiodo dallo steccato per ogni giorno che non avesse perso la pazienza e litigato con qualcuno.

I giorni passarono e finalmente il ragazzo poté dire al padre che aveva levato tutti i chiodi dallo steccato.

Il padre portò il ragazzo davanti allo steccato e gli disse:"Figlio mio, ti sei comportato bene ma guarda quanti buchi ci sono nello steccato. Lo steccato non sarà più come prima. Quando litighi con qualcuno e gli dici qualcosa di brutto, gli lasci delle ferite come queste. Puoi piantare un coltello in un uomo, e poi levarlo, ma rimarrà sempre una ferita. Non importa quante volte ti scuserai, la ferita rimarrà".

Una ferita verbale fa male quanto una fisica.

.

lunedì 2 marzo 2009

MIRACOLI DELLA MENTE

.
Mentre girava per il bazaar e guardava gli oggetti in vendita in un negozio,
un pellegrino disse alla propria mente: «O mente, di te si dicono meraviglie.
Mostrami uno dei tuoi miracoli!». Di lì a poco un uomo che vendeva miele
intinse un dito nel miele e lo strisciò sul muro.
Immediatamente dozzine di mosche cominciarono a ronzare vicino al muro
per mangiare il miele. In pochi minuti se ne radunò un numero impressionante.
Una lucertola vide le mosche e s'avventurò allo scoperto per mangiarle.
La vide un gatto, che le balzò addosso e se la pappò in un boccone. Un cane, vedendo il gatto,
lo inseguì e lo uccise. Ma era il gatto del negoziante, e questi, preso dalla rabbia,
percosse il cane con un bastone. Il cane apparteneva a un cliente, che si infuriò
e cominciò a litigare col negoziante finché non vennero alle mani. I negozianti vicini corsero
a dar man forte al negoziante mentre altri passanti si schierarono col cliente.
Ne venne fuori una rissa che coinvolse tutto il bazar. Mentre accorrevano le guardie,
richiamate dal clamore e dal parapiglia, la mente disse al pellegrino: «Ecco fatto!»
(Parabola indiana)
.

domenica 1 marzo 2009

RICORDA: I TUOI PENSIERI DIVENTANO LATUA REALTA'!

.
*************************************
RICORDA: I TUOI PENSIERI DIVENTANO LATUA REALTA'!
*************************************
.
Per molte persone la forza del pensiero è un optional o qualcosa diveramente trascurabile, ma..... prova a pensare quandosvegliandosi una mattina qualsiasi, verso le 7, qualcuno dice "uffaanche oggi a lavorare" mentre il dirimpettaio di pianerottolo, chesi alza tutte le mattina alle ore 6:00, comincia a fischiare sin daquell'ora, per la contentezza del nuovo giorno di lavoro.

*************************************

QUAL'E' LA DIFFERENZA TRA QUESTE 2 PERSONE?

*************************************
a)Il risoluto vede il bicchiere mezzo pieno, il pessimistalo vede mezzo vuoto b)Il pessimista vede solo il problema, il risoluto trova la soluzione Essere pessimista, quindi avere pensieri negativi, significavedere sempre e solo i problemi, non riuscire a trovare lesoluzioni e vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto. Al contrario l'ottimista, cioè il risoluto, è colui che vedesempre positivo, trova la soluzione del problema, è decisonell'agire, sa cosa vuole, è determinato, vede sempre il bicchieremezzo pieno. Quindi dobbiamo essere consapevoli che:"avendo in testa dei pensieri negativi è difficilissimoinserire pensieri positivi" Un suggerimento: "svuota il cervello dai pensieri negativi per poterli sostituirecon pensieri positivi" "Gli uomini di successo, persone sempre positive, hanno plasmato lapropria vita in modo che anche le altre persone, con le quali sirelazionano, potessero identificarsi in loro e decidere di agire inmaniera sicura e determinata per poter ottenere ciò che desideranorealmente"
*************************************
E TU, CHE TIPO DI PERSONA SEI?.
*************************************
.
loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog AMICI

Zodiaco e Amore

ruscello

piove - cascata