venerdì 9 luglio 2010

Come ottenere una borsa di studio




In Italia gli studenti che accedono all’università sono davvero tanti, ma spesso studiare è sinonimo di costi proibitivi. Per questo motivo molti ragazzi e le loro famiglie ambiscono ad ottenere una borsa di studio. Ma come si accede a questi aiuti?

.
. Get cash from your website. Sign up as affiliate .


Gli studenti in difficoltà
Per borsa di studio si intende il contributo concesso agli studenti meritevoli e privi di mezzi per aiutarli a mantenersi l’università. Sono assegni erogati dalle Regioni e Province autonome attraverso le agenzie che ne gestiscono i fondi e le università stesse, ma possono essere stanziate da fondazioni e altri enti pubblici e privati. Per ottenerle bisogna partecipare a un concorso che valuta sia il merito che le condizioni economiche.
In cosa consistono
Gli studenti che ottengono la borsa di studio ricevono un assegno ogni sei mesi e sono esonerati dal pagamento di tasse e contributi universitari. Dove previsto possono usufruire anche di un alloggio e un pasto al giorno gratuito o a costo ridotto. L’importo dell’assegno vari da regione a regione e dalla condizione economica dello studente. Più il reddito familiare è basso, più la distanza tra casa dello studente e ateneo è maggiore, più alto è il contributo. Vengono dati sostegni anche a chi partecipa all’Erasmus o ad altri progetti di mobilità internazionale e si laurea entro i termini prefissati.
A carico delle Regioni
Per la richiesta di borse di studio alla Regione, gli studenti devono soddisfare solo i criteri economici; il merito viene valutato solo in seguito. I bandi per le richieste escono nei mesi estivi e la domanda va presentata entro settembre con l’autocertificazione dei requisiti e nelle modalità richieste. Le borse di studio non vengono accettate se si riscontrano errori o dichiarazioni false. Dopo aver preso in considerazione tutte le richieste, l’ente stila una graduatoria, e per carenza di risorse spesso non tutti gli studenti idonei la ottengono.
A carico dell’Università
Anche gli Atenei stanziano dei fondi per gli studenti meritevoli e privi di mezzi economici. A beneficiarne per primi sono i ragazzi esclusi dalla Regione per mancanza di fondi. Alcune università stanziano gli assegni solo per merito senza valutare le condizioni economiche; in questi casi la media dei voti deve aggirarsi intorno ai 27/30.
Il merito
Per accedere alle assegnazioni è fondamentale avere un buon rendimento e aver ottenuto il numero minimo di crediti formativi o di esami previsti dal bando, entro il 10 agosto dell’anno di presentazione. La graduatoria sale se si è regolari con gli esami e se i voti sono alti.
La condizione economica
Gli studenti con possibilità economiche ridotte hanno più probabilità di ottenere la borsa di studio. La condizione economica del nucleo familiare si valuta su due coefficiente: l’indicatore della situazione economica equivalente (Isee) e l’indicatore della situazione patrimoniale (Ispe). Per il calcolo bisogna rivolgersi al Comune, al Caf o all’Inps.
A chi rivolgersi
Per avere informazioni circa gli interventi di diritto allo studio attivi nella propria università, i ragazzi possono rivolgersi alle segreterie di facoltà e agli uffici specifici. Anche i siti internet delle università e delle agenzie di diritto allo studio danno numerose indicazioni.


   
.


.
. . .
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog AMICI

Zodiaco e Amore

ruscello

piove - cascata